Esercenti: il futuro è davvero rosa?

Alessandro Pesce – 24. febbraio 2022
Ruolo delle donne nei ristoranti e hotel con uno sguardo al dopo pandemia

L’8 marzo è sempre bello festeggiare la moglie, la compagna, l’amica del cuore e in generale tutte le donne. Un fiore, un regalo o una cena al ristorante. Ma a volte si perde il significato di questa festa. Non occorre ripercorrere l’origine della ricorrenza, ma è importante, piuttosto, soffermarsi sul fatto che dovrebbe anche essere una giornata per ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche, senza dimenticare la lotta contro la violenza e le discriminazioni in tutte le loro sfaccettature. Abbiamo quindi posto a ristoratrici e albergatrici due domande. Che cosa vuol dire essere donna oggi nella ristorazione/albergheria e con quali aspettative, difficoltà e desideri (1). Poi, ancora, come vedono il futuro nel loro settore e come affronteranno il dopo pandemia (2). Ecco alcune risposte; sul numero di marzo di Ré-servé Magazine potrete leggere altre considerazioni.

Ketrin Kanalga 2 WEB

Ketrin Kanalga

Titolare Hotel America, Locarno


1—La donna è importante per il nostro settore; ha la sensibilità di trasmettere calore nel coccolare e accogliere l’ospite perché sono nella natura della donna l’accoglienza e l’ospitalità. Tra le aspettative, che ci sia più sinergia tra politica e il nostro settore, fulcro della nostra economia! Difficoltà? Non vedo difficoltà, solo soluzioni! E come desiderio quello di un mondo migliore e con maggior rispetto per ogni individuo.
2—Purtroppo, tanti esercenti non ce la faranno e sarà molto dura. Ma tutti desiderano ritornare alla «normalità» e per questo motivo, ci sarà una voglia di tornare a vivere e più apprezzamento per il nostro settore.

Ivana Presi 2 WEB

Ivana Presi

Gerente Osteria dal Gin, Maggia


1—Sono le donne, spesso imprenditrici e lavoratrici, che devono organizzarsi, con molta fatica, per conciliare lavoro e impegni familiari. Il loro valore sta nel fatto che gli occhi di una donna osservano spesso ciò che gli altri non vedono: il sapore dell’accoglienza, il valore dell’eleganza, il benessere dell’ospite, la cura dei particolari, l’attenzione per il risultato finale, l’effetto essenziale della comunicazione nel collegamento tra cucina e sala. Queste qualità, inserite nelle azioni quotidiane, esaltano la missione della donna nella ristorazione. In sintesi, la donna da un tocco di femminilità e gentilezza a tutto …
2—Direi che il futuro è incerto, in special modo per la ristorazione, perché malgrado la pandemia per l’albergheria le cose non sono andate male, anzi... affronteremo il «dopo» col sorriso e con la speranza, poco convinta, che tutto torni alla normalità, malgrado le difficoltà fin qui accettate.

Alfreda Caprara Chiecchi 2 WEB

Alfreda Caprara-Chiecchi

Titolare Grotto Canvett, Semione


1—Avere una visione d’insieme a 360°, non solo per quello che riguarda la ristorazione, ma anche per tutto ciò che ci circonda: politica, socialità, tempo libero, sport, lavoro, economia e relazioni umane.
2—Con la situazione che è venuta a crearsi, mi auguro sicuramente di poter ripartire «normalmente» sempre con un occhio di riguardo per il benessere/salute dei nostri clienti che sono poi il nostro datore di lavoro. Di certo l’inizio sarà un percorso a ostacoli e dovremo essere pronti a reagire tempestivamente a ogni cambiamento, sperando che tutti i cittadini abbiano le stesse opportunità per accedere alla ristorazione. Il futuro lo vedo in chiaroscuro: tanti hanno chiuso e chiuderanno e per altri si apriranno delle opportunità. Per chi è nel ramo da tanto tempo e ha lavorato con professionalità, non vedo particolari difficoltà nel proseguire il cammino tracciato.

Sandra Defanti 2 WEB

Sandra Defanti

Titolare e chef Hotel Defanti, Lavorgo


1—Oggi, per me essere donna nella ristorazione significa coniugare lavoro e passione per portare in tavola l’amore per le cose fatte bene.
2—Abbiamo sfruttato la pausa COVID per realizzare un sogno e aprire una cucina&salotto così da poter offrire ai nostri clienti/amici corsi, serate a tema, social dating e molto altro.

Adriana Broggini 2 WEB

Adriana Broggini

Chef Ristorante Stazione, Intragna


1—Per quanto mi riguarda, come donna sono sempre stata rispettata. Non ho mai avuto problemi nel fare il mio lavoro con soddisfazione.
2—Dopo la pandemia ci riprenderemo alla grande. La gente ha tanta voglia di uscire e di libertà. Essere positivi. Guardare il futuro con serenità.