Ristorazione

Entrate nella nostra grande famiglia!

Gabriele Beltrami – 11. gennaio 2018
Sfide, opportunità e auspici per un 2018 di successo

Il 2018 sarà un anno importante per GastroTicino. L’Assemblea Federale che si svolgerà a Locarno il 7–8 e 9 maggio sarà un’occasione unica per presentare il ­Ticino ai colleghi di Oltre San Gottardo. Ma è anche una sfida organizzativa non indifferente. Ma si sa, la nostra categoria è ­abituata alle sfide e soprattutto ai sacrifici. In questo inizio anno, quindi, mi sento di augurare un 2018 ricco di lavoro a tutte le donne e uomini della ristorazione che ogni giorno lavorano con passione per il bene comune.

Da parte nostra facciamo di tutto per poter semplificare il lavoro dei nostri soci e per essere sempre più performanti abbiamo approvato, nella recente assemblea straordinaria, i nuovi statuti delle quattro sezioni e, dopo l’entrata in vigore dello statuto di GastroTicino, anche il regolamento di applicazione. Non mi dilungo sui nostri servizi, ma invito i soci a scoprirli sul nostro sito.

Nel 2017 ci siamo impegnati su più fronti. Solo grazie al padronato e in particolare a GastroSuisse, i salari minimi dovrebbero rimanere praticamente invariati anche nel 2018, nonostante le pressioni sindacali. I negoziati non sono andati a buon fine perché il padronato proponeva un aumento dello 0,2 %, mentre i sindacati dal 3 al 5 %; per cui il 14 luglio tutto è stato rigettato al Tribunale arbitrale e ora si attenderà, durante il 2018, la sentenza; perciò, come detto, il salario minimo rimane invariato. Vi terremo al corrente.

Soddisfazione per l’iniziativa popolare «Stop all’isola dei prezzi elevati – per prezzi equi (iniziativa per prezzi equi)»; il 12 dicembre sono state depositate alla Cancelleria federale ben 107 908 firme valide. Ricordo che il suo testo mira a impedire la maggiorazione dei prezzi in Svizzera per i prodotti fabbricati all’estero. Ne riparleremo in occasione del voto.

Molte le azioni e le rassegne organizzate per portare clienti nei ristoranti. L’azione Ticino Ticket proseguirà sino al 2020 grazie anche al nostro sostegno. Buon successo, con oltre 2000 turisti venuti in Ticino, hanno avuto anche le nostre azioni con Rail Away «Estate gastronomica e inverno gastronomico in Ticino». Molto bene anche «Ticino a Tavola» così come «Fatto in casa», due progetti di GastroTicino a tutela della qualità e dei prodotti del territorio. Ma tutto ciò lo potrete approfondire sui siti di riferimento.

I soci e le persone sono molto importanti per noi! Ecco perché non solo ringrazio tutti voi e i nostri affezionati clienti, ma anche chi in passato ha fatto il bene della Federazione. In questo senso ­nelle prossime settimane scopriremo una targa per dedicare le due aule della nostra Scuola all’ex-presidente di GastroTicino Basilio Pedrini (1908–1999) e all’ex-direttore della scuola Esercenti Enrico Balestra (1920–2014).

Un appello infine: la nostra ­famiglia ha bisogno del sostegno di tutti voi, per cui coinvolgete ogni collega non ancora associato e fatelo entrare in «casa nostra»: lo accoglieremo a braccia aperte!